Passare ad un centralino VoIP virtuale è per le aziende una scelta non solo vantaggiosa, ma necessaria. I centralini VoIP, infatti, si sono dimostrati una tecnologia essenziale per rispondere alle sfide sollevate dalla pandemia.

L’emergenza Covid-19 ha costretto molte aziende a passare, nel giro di pochi giorni, a una modalità di lavoro da remoto. Un passaggio semplice per chi disponeva di queste tecnologie, poiché già pensate per abilitare lo smart working, con strumenti di messaggistica istantanea, videoconferenza e condivisione file.

Se la pandemia ha accelerato l’adozione delle tecnologie digitali da parte di alcune aziende, vi è ancora un numero significativo che ancora non ha fatto questo salto.

I rivenditori possono cogliere questa occasione per affiancarsi ad un partner serio e proporsi come alleati delle imprese nel loro percorso di trasformazione digitale.

 

Centralino VoIP virtuale, il ruolo del rivenditore nel rimuovere gli ostacoli all’adozione

Molte aziende hanno scelto, proprio nel 2020, di abbandonare il centralino tradizionale a favore di un centralino VoIP virtuale.

Tuttavia, persistono ancora alcuni freni all’adozione di questa tecnologia da parte delle imprese, soprattutto tra le PMI. Ostacoli spesso sono frutto di una ancora scarsa conoscenza di queste tecnologie o di timori infondati.

Ora che è sempre più evidente che i cambiamenti che sono stati accelerati dalla pandemia sono destinati a restare parte delle nostre vite, non fare questo passaggio mette a rischio il futuro dell’azienda stessa.

Il rivenditore di Pbx in cloud può avere, in tale contesto, un ruolo fondamentale. Essere rivenditore di un centralino VoIP virtuale, infatti, vuol dire molto di più che rivendere un servizio innovativo.

Significa essere a fianco delle imprese per guidarle nel loro percorso di digitalizzazione, fornendo loro le giuste tecnologie, anticipando i loro bisogni.

 

Centralino VoIP virtuale, come diventare rivenditori e consulenti

Essere al fianco dei propri clienti, dunque, aiutarli a scegliere la giusta soluzioni per le proprie esigenze e vincere le resistenze interne alla transizione digitale.

Ma come fare? Diventare partner di un provider di centralini VoIP virtuali è molto semplice, ma occorre valutare bene la scelta del provider e del programma.

Il rivenditore deve scegliere il giusto programma per le sue esigenze. Dovendo poi instaurare con il provider un rapporto di partnership, è importante che gli oneri e i benefici di ciascuna parte siano chiari.

I migliori provider sanno che il successo del rivenditore si riflette sulla loro stessa compagnia. Ma per avere successo non basta offrire una soluzione innovativa. Occorre disporre delle conoscenze e competenze necessarie per svolgere anche un ruolo di consulenza per i propri clienti, per aiutare a sciogliere tutti i loro dubbi sulle tecnologie che vogliono scegliere.

 

Perché è fondamentale scegliere il giusto partner

I migliori provider di Pbx in cloud conoscono bene la situazione delle imprese. Conoscono le preoccupazioni principali (fondate o meno) che spesso impediscono alle aziende di investire nel digitale.

Sono a conoscenza che il rapporto tra un rivenditore e i propri clienti è basato sulla fiducia. Un rapporto che, se adeguatamente curato può portare a vantaggi per entrambi.

Proponendo una soluzione ormai essenziale come un centralino VoIP virtuale, infatti, il rivenditore può consolidare la fiducia dei suoi clienti e ampliare le sue opportunità di business.

Il provider, in cambio, può allargare la sua presenza sul mercato, facendo conoscere il suo centralino ad aziende che altrimenti non si sarebbero avvicinate al cloud.

 

Molto più che rivenditori, i vantaggi di rivendere un centralino VoIP virtuale

Per questo i migliori provider offrono, oltre a sconti personalizzati e bonus e premi per i traguardi raggiunti, tutta una serie di servizi ai loro partner.

A cominciare dalla formazione, non solo tecnica (e quindi incentrata sulla soluzione e le sue caratteristiche), ma anche di vendita. In questo modo il rivenditore potrà fornire ai propri clienti un quadro completo sui vantaggi di passare a un centralino VoIP virtuale e aiutarli a superare i propri dubbi.

Ma la formazione non è importante soltanto nel momento in cui il rivenditore entra nel programma di partnership. Uno dei vantaggi di una soluzione in cloud, infatti, è che questa viene costantemente aggiornata dal provider.

È quindi fondamentale che il provider tenga aggiornato il rivenditore sull’evoluzione della soluzione offerta. Alla possibilità di accedere a corsi di aggiornamento, i programmi di partnership più vantaggiosi, prevedono anche che il provider metta a disposizione del rivenditori una serie di documenti utili.

Non solo guide sulle caratteristiche del centralino VoIP virtuale, ma alcuni provider forniscono anche materiale marketing e promozioni dedicate.

CTA-white-paper-centralino in cloud

Condividi su: